Servizi

RELAZIONE SOCIALE

La Cooperativa Villa Maria offre un servizio residenziale e di assistenza continuativa, 24 ore su 24 per 365 giorni all’anno, a tutti gli Utenti dei Centri Residenziali, delle Comunità Alloggio, dei Nuclei Territoriali e dei Centri Diurni.

I servizi offerti sono diversi ma vanno intesi come un unico processo circolare che parte dall’Utente, dall’espressione dei suoi bisogni sanitari e delle sue attese, e torna all’Utente, con la garanzia degli impegni assunti e la soddisfazione delle sue aspettative. L’Utente è al centro di tutta l’attività e ogni figura presente nell’organizzazione si impegna quotidianamente per offrire un servizio personalizzato e rispettoso della persona, ispirandosi ai seguenti valori:

  • la salute, intesa come massimo stato di benessere raggiungibile in rapporto alle condizioni di autonomia esistenti, rispetto alle esigenze fisiche, psichiche e relazionali;
  • l’assistenza e la cura per l’Utente, al quale è garantito l’ausilio di personale qualificato per ricevere le migliori cure possibili, attraverso i più aggiornati accertamenti e trattamenti sanitari interdisciplinari integrati che la struttura può mettere a disposizione, necessari al recupero del proprio stato di salute, intesa come massimo stato di benessere raggiungibile, in rapporto alle condizioni di autonomia esistenti rispetto alle esigenze fisiche, psichiche e relazionali. Inoltre si assicura il rispetto e l’ascolto dell’Utente e dei famigliari garantendo un servizio personalizzato;
  • il diritto di scelta, conformemente alle normative vigenti, poiché l’Utente che accede alla struttura può decidere se tenere il proprio medico di medicina generale (è possibile se quest’ultimo fa parte del territorio di pertinenza della Cooperativa) o scegliere uno dei professionisti di medicina generale che collaborano con la Cooperativa ed indicati, quindi, dalla stessa;
  • la dignità, rispettando la volontà dell’individuo, la privacy e l’intimità;
  • la partecipazione degli Utenti, famigliari/tutori e operatori per tutelare il diritto alla corretta erogazione del servizio, garantendo il diritto di accesso ai documenti amministrativi ed alle informazioni che riguardano l’Utente, favorendo l’esplicitazione di osservazioni e suggerimenti per migliorare il servizio stesso, acquisendo periodicamente la valutazione dell’Utente/famigliare/tutore circa la qualità del servizio reso;
  • la riservatezza dei propri dati personali, ivi compresi quelli idonei a rivelare lo stato di salute. L’informativa all’Utente o al tutore e la richiesta di esprimere il suo consenso all’utilizzazione dei propri dati personali è disciplinata dalla Cooperativa in conformità alle disposizioni di legge 196/2003 (“Tutela delle persone rispetto al trattamento dei dati personali”) e successive integrazioni e modificazioni;
  • le risorse, valorizzando e ottimizzando le risorse professionali ed economiche in modo da realizzare servizi di qualità senza disperdere ricchezze preziose.

 

Servizio di assistenza medica

La Cooperativa offre a tutti gli Utenti accolti un servizio di assistenza medica specialistica garantendo la presenza di professionisti per alcune ore settimanali. In particolare sono garantite le seguenti figure professionali:

  • 1 medico specialista in medicina interna e geriatria per effettuare visite agli ospiti su segnalazione del personale infermieristico, mantenere i contatti medici di base e comitati di accoglienza per la valutazione dell’inserimento di nuovi Utenti;
  • 1 medico psichiatra per visite su segnalazione degli infermieri, partecipazione all’équipe multidisciplinare ed a comitati di valutazione di nuovi ingressi;
  • 1 neurologo: presente in struttura per visite specialistiche;
  • 1 fisiatra in consulenza.

La struttura, inoltre, si appoggia ad un dietista sia per la predisposizione dei corretti menu per gli Utenti e delle diete personalizzate sia per interventi formativi rivolti agli operatori.

A disposizione di tutti gli Utenti ci sono due esperti di medicina generale che collaborano con la Cooperativa, la quale si appoggia anche alle figure mediche generali presenti sul territorio per gli Utenti che ne fanno specifica richiesta.

Per le altre visite specialistiche (esami diagnostici, etc.) gli Utenti vengono inviati alle strutture sanitarie dell’A.P.S.S. e/o a cliniche private convenzionate.

Servizio assistenziale, infermieristico e riabilitativo

Il direttore sanitario/Medico di Struttura

La Cooperativa Sociale Villa Maria ha inserito al proprio interno la figura del direttore sanitario, che coordina il servizio infermieristico e quello riabilitativo ed assistenziale. Lo stesso svolge anche il ruolo di Medico di Struttura andando a sostituire il medici di base presenti sul territorio.

Il servizio infermieristico

La Cooperativa offre un servizio di assistenza infermieristica, grazie alla presenza di:

Un Coordinatore del Servizio Sanitario ed Assistenziale, che costituisce il perno centrale del team infermieristico per la motivazione del gruppo nell’ambito dell’assistenza infermieristica, attraverso la pianificazione, l’organizzazione, la formazione, la direzione ed il controllo del lavoro.

Il team infermieristico dei Centri Residenziali, che offre un’assistenza 24 ore su 24 con la presenza di un infermiere per l’assistenza agli Utenti dei Nuclei. L’assistenza infermieristica si propone di stendere un piano di assistenza individualizzato corrispondente ai problemi/bisogni pianificati attraverso una valutazione multidimensionale che viene effettuata anche con l’utilizzo di strumenti validati dei problemi/bisogni sanitari, cognitivi, psicologici e sociali dell’Utente al momento dell’ammissione e periodicamente.

Il team infermieristico delle Comunità Alloggio, che assicura un servizio di copertura di tre ore nelle fasce mattutine all’interno delle Comunità.

Il servizio assistenziale ed educativo, garantito dagli li operatori con qualifica di Ausiliario, Operatore Socio Assistenziale (O.S.A.), Operatore Socio Sanitario (O.S.S.) oppure assistente educatore. Le loro attività si rivolgono in maniera diretta alla persona ed al suo ambiente di vita e di cura, con l’obiettivo di valorizzarne le capacità residue. Considerato il grado di gravità che gli Utenti del Centro Residenziale presentano, a questi operatori sono richieste competenze in varie aree di intervento, da quella di assistenza diretta alla persona a quella di attenzione e valorizzazione della relazione con la persona disabile, con la sua famiglia e con l’équipe. Il lavoro dell’operatore consiste da un lato nell’affiancare ed accompagnare l’Utente nello svolgimento delle attività quotidiane, dall’altro nel supportarlo nella gestione degli spazi comuni e personali, intervenendo direttamente laddove necessario, mediando le relazioni e/o i conflitti, facilitando la comunicazione e garantendo a tutti un proprio spazio di espressione.

Gli operatori provenienti dalle liste di mobilità della Provincia Autonoma di Trento, che hanno scelto di lavorare presso Villa Maria ed hanno la funzione di affiancare gli operatori nelle attività quotidiane di presa in carico degli Utenti.

La squadra ”Jolly”, composta da un gruppo di operatori che fornisce ai Gruppi Famiglia un supporto nelle situazioni di emergenza o per altre esigenze particolari (assenze per malattie, corsi di formazione, assistenza di Utenti in ospedale, etc.).

Gli operatori dei servizi generali, che si occupano delle pulizie degli spazi comuni al di fuori dei Gruppi Famiglia e seguono i progetti degli Utenti coinvolti in tali attività occupazionali a carattere lavorativo.

Gli operatori della lavanderia, che si occupano del lavaggio, della stiratura e della riparazione degli indumenti personali degli Utenti e seguono i progetti degli Utenti coinvolti in tali attività occupazionali a carattere lavorativo.

Il gruppo dei tecnici, denominato A.L.T., acronimo che indica il gruppo multidisciplinare di professionisti specialisti che si occupano, all’interno del contesto di Villa Maria, di Animazione, di Laboratori e di Tecniche (fisioterapiche, musicoterapiche, psicomotorie, di pet-therapy). Il loro lavoro consiste principalmente nel garantire un servizio di attività diurne agli Utenti dei Centri Residenziali che non frequentano altre realtà esterne. Oltre che all’interno del loro gruppo, per programmare e condividere i singoli progetti pedagogici, i tecnici coordinano ed intersecano il loro lavoro anche con quello dei responsabili e con quello degli operatori.

 

Fisiokinesiterapia

La struttura prevede la presenza di quattro fisioterapisti che seguono principalmente gli Utenti dei Centri Residenziale, e su richiesta gli Utenti delle Comunità Alloggio e dei Centri Diurni.

 

I fisioterapisti si occupano del recupero funzionale attraverso:

  • riabilitazione neuromotoria;
  • idrokinesiterapia: terapia basata sul movimento (kinesi) in acqua (idro). È l’insieme delle tecniche di trattamento eseguite in acqua riscaldata a fini terapeutici;
  • consulenza e assistenza nella gestione degli ausili;
  • partecipazione alle visite e alle consulenze medico – specialistiche.

Operano su richiesta medica con tempi di erogazione che vanno da un giorno, in caso di urgenze, a dieci/quindici giorni per interventi ordinari, che vengono ripetuti periodicamente più volte all’anno.

I fisioterapisti si occupano, inoltre, della formazione degli operatori per quel che riguarda ausili, posture, sicurezza sul lavoro secondo le direttive del Decreto Legislativo n. 81 del 9 aprile 2008 (“Materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro”).

Attività motoria e psicomotricità

Presso la Cooperativa Sociale Villa Maria è attivo un servizio che opera nell’ambito motorio e psicomotorio funzionale. L’esperienza motoria ha come scopo quello di generare motivazione e stimolare l’intenzionalità al fine di aiutare la persona a scoprire e ri-scoprire un modo di essere “nel mondo” efficace, con un’azione appropriata e adatta alle circostanze e all’ambiente. L’approccio psicomotorio ha come terreno specifico d’intervento il rapporto tra il corpo e i processi psichici nella costruzione dell’identità attraverso la via corporea, nonché il rapporto tra corpo ed espressività, qualunque sia il livello di funzionamento motorio.

Servizio di consulenza psicologica e psicopedagogica

Il servizio si articola su due diversi livelli di intervento: sul primo si collocano le riflessioni, l’analisi e la valutazione di carattere generale di ogni singolo Utente, individuandone l’andamento evolutivo, le condizioni psicoaffettive, i bisogni in termini di trattamento o interventi educativi.

Sul secondo livello si attua, invece, una valutazione a carattere più specificatamente metodologico, prendendo in esame l’andamento del progetto educativo o riabilitativo ed analizzandone la componente tecnica.

Per i due ambiti sono previste figure specifiche: del primo livello si occupa lo psicologo dell’area clinica, del secondo il responsabile dell’area educativa e di progetto.

Psicologo dell’area clinica:

  • interviene prevalentemente in équipe multidisciplinare;
  • esprime valutazioni psicodiagnostiche, neuropsicologiche ed evolutive;
  • esprime orientamenti a carattere metodologico con una corretta individuazione degli interventi e ne verifica l’efficacia;
  • incontra le famiglie ed il Servizio Sociale per i momenti di scambio;
  • partecipa alla valutazione di nuove richieste di accoglienza.

Responsabile dell’area educativa e di progetto:

  • stila, in condivisione col pedagogista, la Diagnosi Funzionale e ne verifica poi la correlazione con la stesura del Profilo Dinamico Funzionale;
  • rielabora l’obiettivo proposto in équipe per renderlo compatibile con la metodologia dell’intervento;
  • verifica in Gruppo Famiglia o in Comunità Alloggio e Centro Socio Educativo la coerenza nel passaggio dall’obiettivo generale al particolare, applicando il Profilo Dinamico Funzionale;
  • fornisce agli operatori dei Nuclei, del Centro Socio Educativo o ai tecnici A.L.T., strumenti utili alla valutazione quantitativa e qualitativa dell’Utente, elaborando schede di valutazione e di analisi, indicatori di efficacia, parametri di performance, etc.;
  • raccoglie i risultati di valutazione e li analizza con lo psicologo di area clinica;
  • incontra le famiglie ed il Servizio Sociale per i momenti di scambio;
  • coordina i nuovi inserimenti degli ospiti sul piano dell’attivazione tempestiva delle modalità di presa in carico.